La TAC (Tomografia Assiale Computerizzata) è un avanzato esame diagnostico digitale basato sull’utilizzo di un fascio stretto di raggi X che attraversa il paziente per generare, attraverso l’elaborazione del computer, immagini di sezioni (fette) dell’interno del corpo.
Queste sezioni, chiamate “tomogrammi”, contengono informazioni molto più dettagliate rispetto alle radiografie convenzionali.

A partire da queste sezioni, viene ricostruito un volume corporeo di dati digitali che può essere utile per ricostruire le immagini su qualsiasi piano dello spazio, ciò consente di identificare e localizzare più facilmente le strutture di base nonché possibili anomalie o patologi, ad esempio i tumori.

 

A cosa serve la Tomografia Assiale Computerizzata?

La TAC consente di compiere indagini diagnostiche in patologie croniche, infiammatorie e oncologiche di tutte le parti del corpo.

L’immagine ottenuta dalla TAC consente al medico di:

  • Diagnosticare precocemente la presenza e la posizione di un tumore, verificarne le dimensioni e se ha influenzato il tessuto vicino o anche altri organi a distanza;
  • Individuare infezioni, ictus, emorragie e altre condizioni;
  • Liquidi in eccesso negli organi;
  • Valutare le malattie ossee o le fratture ossee complesse;
  • Valutare il flusso di sangue e altre condizioni vascolari.

 

Come funziona la TAC?

Il paziente dovrà sdraiarsi sul lettino motorizzato che scivola nella macchina scanner a forma di ciambella
Per ottenere immagini di qualità, è necessario che il paziente resti immobile per tutta la durata dell’esame.

Una volta sdraiato sul lettino, il paziente è introdotto in un tubo radiogeno che emette raggi X e gli ruota intorno continuamente, il lettino si muove in modo orizzontale in modo da consentire l’acquisizione di immagini di molte sezioni del corpo.

 

Sono previste norme di preparazione?

Se indicato è possibile eseguire l’esame senza mezzo di contrasto, senza alcuna preparazione; se, invece, l’esame deve essere eseguito con mezzo di contrasto, il paziente deve rimanere a digiuno per almeno sei ore prima dell’esame. È inoltre necessario eseguire, come da norma di legge, alcuni esami del sangue utili a fornire informazioni in merito alla funzione del fegato e dei reni.

Nel momento dell’esame dovranno essere rimossi dal paziente eventuali gioielli, piercing ed oggetti metallici.
Il paziente può indossare al momento dell’esame degli abiti comodi senza bottoni metallici e cerniere.

 

Chi può effettuare l’esame?

La TAC comporta l’impiego di radiazioni elevate e per questo motivo deve essere limitata nei bambini ed è sconsigliato per le donne in gravidanza.

 

La TAC è dolorosa o pericolosa?

L’esame è totalmente indolore. Nel caso in cui sia necessario eseguire la TAC con mezzo di contrasto, il farmaco, iniettato via endovenosa, farà avvertire soltanto una sensazione di calore.

 

 

Per prenotare una TAC (Tomografia Assiale Computerizzata) contattare il numero 0445372205 o prenotare comodamente dall’app Poliambulatori San Gaetano.