Presso i Poliambulatori San Gaetano è in uso il Mammografo con Tomosintesi Hologic 3D con sistema Selena Dimension 2018, progettato per fornire immagini mammografiche di altissimo livello e capace di rilevare il +41%* di lesioni nel tessuto mammario rispetto alla sola mammografia tradizionale 2D. Tale tecnologia è considerata top di gamma nel panorama mondiale delle apparecchiature mammografiche.

Solo con i mammografi Hologic è stato clinicamente validato e scientificamente dimostrato che è possibile eseguire esami mammografici 3D con una riduzione della dose del 50% rispetto alla modalità combo (2D+3D).
Il Software C-view che fornisce la ricostruzione dell’immagine 2D dalla funzione tomosintesi, evita alla paziente ulteriori esposizioni alle radiazioni.

La tomosintesi è uno strumento diagnostico che permette di studiare la mammella “a strati”: immaginate la foto di tante fette sottili (sezioni) della mammella che permettono di riconoscere con più facilità eventuali alterazioni.
L’acquisizione delle immagini avviene invece in maniera simile alla mammografia standard, ma con il movimento del tubo radiogeno; nulla cambia per la paziente.
La scansione tomo completa viene eseguita in 3,7 secondi riducendo il rischio di artefatti da movimento e il piano dove vengono collocate le mammelle per l’acquisizione delle immagini ha compressione minima ed è di design anatomico, garantendo così maggior comfort alla paziente.
In definitiva, l’esame eseguito con Mammografo Hologic 3D presenta i seguenti vantaggi:

  • 41%* di lesioni nel tessuto mammario in più individuate grazie alla metodica tomosintesi;
  • Minor durata totale dell’esame;
  • Valutazione diagnostica accurata, grazie alla capacità di dettaglio e alla nitidezza delle immagini 2D C-view;
  • Maggior comfort della paziente;
  • Elevata risoluzione dell’immagine grazie alla velocità dell’esame ed alla tecnologia della conversione diretta.

* Friedwald S, Rafferty E, Rose S, et al. “Breast Cancer Screening using Tomosynthesis in Combination with Digital Mammography”. Journal of the American Medical Association. Luglio 2014;311(24):2499-2507. Epub – 24 giungo 2014

Come per tutti gli esami radiologici, nel caso in cui la paziente sia in accertato o presunto stato di gravidanza, sarà suo compito comunicarlo tempestivamente al tecnico di radiologia prima dell’inizio dell’indagine, in modo tale che il medico radiologo possa giustificare o meno l’esecuzione dell’indagine stessa.

La mammografia con tomosintesi è eseguibile presso la nostra struttura ogni settimana e senza tempi d’attesa con i seguenti specialisti:

Dott.ssa De Mari Giuliana

Dott.ssa Coccia Stefania

Dott. Zerbo Fabio

Dott. Pasini Claudio