La Risonanza Magnetica è un’indagine diagnostica che permette di ottenere immagini contrastate e di conseguenza molto dettagliate riguardo il corpo umano. Essa, a differenza delle abituali analisi radiologiche (come ad esempio la TAC), rileva anche le minime differenze per quanto riguarda il contenuto di acqua in organi e tessuti. Questo infatti è dovuto grazie alla forte “risoluzione di contrasto” che la risonanza magnetica possiede, sua peculiarità per eccellenza.

Risonanza Magnetica Aperta a Thiene (Vicenza)

La RM è particolarmente utile nello studio dei grossi vasi (aorta) e del sistema muscolo-scheletrico (gomito, polso, anca, ginocchio, caviglia, colonna vertebrale).

nuove tecnologie poliambulatori san gaetano

Molto spesso, entrare in un cilindro chiuso per effettuare la risonanza magnetica è un’esperienza traumatica che causa ansia e stress a molte persone, in particolare a quanti soffrono di claustrofobia.

Ad oggi si è elaborato una nuova apparecchiatura completamente aperta. La nuova risonanza magnetica è in grado di effettuare tutti gli esami diagnostici che si eseguono oggi con le apparecchiature chiuse.

RMN aperta, ecco dove farla:

Seguono alcuni esempi di risonanza magnetica eseguibili presso i nostri Poliambulatori.

  • colonna vertebrale: È possibile rilevare tantissime condizioni della colonna lombare, compresi i problemi alle ossa della colonna vertebrale (vertebre), ai tessuti molli (come il midollo spinale), ai nervi ed ai dischi.
  • ginocchio: La risonanza magnetica aperta al ginocchio restituisce valutazioni dettagliate delle varie componenti strutturali del ginocchio, come: porzioni ossee, menisco, cartilagine articolare, tendini, legamenti.
  • anca: Consente di valutare le patologie a carico dell’anca, studiando in modo molto preciso la presenza di eventuali lesioni legamentose o fibrocartilaginee.
  • gomito: La risonanza magnetica aperta del gomito è una risonanza magnetica muscolo scheletrica che serve principalmente per studiare le parti molli che costituiscono questa articolazione
  • mano: È utile per identificare sindromi del canale carpale, cisti del polso, fratture della mano, patologie infiammatorie tendinee.
  • polso: La risonanza magnetica del polso è l’esame medico utile a valutare le diverse patologie che possono insorgere ed affliggere l’articolazione meta-carpale.
  • spalla: Valuta le varie patologie dellarticolazione della spalla e di individuare lesioni a carico di tendini e muscoli o delle strutture scheletriche e fibrocartilaginee. Viene impiegata per individuare malformazioni, processi morbosi di natura vascolare, tumoraletraumatica o degenerativa.
  • piede: La Risonanza Magnetica consente di studiare patologie dolorose del piede quali: tendiniti, rotture, tenosinoviti, fascite, xantomi, problematiche degenerative del tendine di Achille, spongioso calcaneare, borsiti, lesioni da sovraccarico, granulomi o affezioni reumatoidi.
  • caviglia: La risonanza magnetica della caviglia è uno studio muscolo scheletrico che permette di studiare le parti molli che costituiscono le articolazioni della caviglia.
  • gamba: Utile per lo studio delle ossa, dei tendini, dei legamenti e dei muscoli che compongono la gamba, eseguito solitamente nei casi traumatici o nelle neoformazioni.
  • bacino: La rm del bacino consiste nello studio delle strutture in esso contenute.
  • braccio: Utile nella diagnosi delle patologie del braccio e valutazione ottimale dei tessuti molli presenti nell’articolazione.

Per informazioni chiama il numero 0445372205, manda un messaggio whatsapp al 3274310025 o una mail a polisangaetano@gmail.com