Risonanza magnetica in sedazione per pazienti con difficoltà d’ansia o clautrofobia

 

La claustrofobia, nelle comuni condizioni di vita, non è una paura estremamente limitante, perché nella maggior parte delle situazioni esiste una possibilità alternativa al luogo chiuso.

Questo vale anche per alcuni esami di Risonanza Magnetica: solitamente i macchinari sono delle strutture a tunnel, ma oggi è possibile sottoporsi a questa indagine anche utilizzando la Risonanza Magnetica Aperta.

 

Cos’è la Risonanza Magnetica con apparecchiatura “aperta”?

È una moderna struttura nata per permettere a chi soffre di claustrofobia di eseguire l’esame di risonanza magnetica nucleare. Il macchinario accoglie il paziente in un “ambientemeno oppressivo, più ampio in cui la persona non si sente “costretta” e soffocata.

 

Cosa fare se la Risonanza Magnetica causa ansia e paura?

A volte, nonostante la possibilità di eseguire l’esame con una apparecchiatura aperta, alcune persone provano comunque una sensazione di paura e di ansia.
In questi casi vengono incontro le moderne tecniche anestesiologiche: è infatti possibile effettuare la risonanza magnetica sotto sedazione.

 

In che cosa consiste la Risonanza Magnetica Aperta con Sedazione?

La sedazione che viene utilizzata è definita ansiolisi e riesce a porre il paziente in una condizione di rilassamento e controllo della fobia durante tutta la procedura diagnostica.

Viene somministrato un ansiolitico in grado di rilassare il paziente e permettergli di effettuare l’esame nelle migliori condizioni. Difatti è importante che durante la risonanza la persona stia il più immobile possibile.
Il farmaco viene iniettato dal Medico Anestesista così da garantire la massima sicurezza dell’operazione.

 

Come si svolge la procedura?

Prima della sedazione il paziente viene visitato, il medico Anestesista controlla la sua storia clinica e somministra il farmaco ansiolitico.

Una volta terminato l’esame, il paziente resta in osservazione; è bene che venga accompagnato da un familiare o un amico perché deve impegnarsi a non guidare per l’intera giornata.

 

Che preparazione è richiesta per la RMN con Sedazione?

Il paziente deve presentarsi a digiuno. Possono essere richiesti alcuni esami ematochimici

Questa pratica è una procedura estremamente controllata, sicura ed efficace

 

 

Presso Poliambulatori San Gaetano è possibile effettuare l’esame di Risonanza Magnetica Aperta con sedazione alla presenza del Medico Anestesista.

Ricordiamo che è sempre attiva la prenotazione tramite l’applicazione ufficiale di Poliambulatori San Gaetano.