Risonanza Magnetica multiparametrica della prostata

La Risonanza Magnetica è una tecnica diagnostica che si basa sull’utilizzo di un campo magnetico di elevata intensità ed onde di radiofrequenza (simili alle onde radio) applicati al distretto corporeo da esaminare. Rispetto ad altre metodiche radiologiche per immagini presenta il vantaggio della non invasività e consente di ottenere immagini in tre dimensioni.
La Risonanza multiparametrica della prostata è indicata per eseguire una mappatura, appunto, della ghiandola prostatica ed, in caso se ne riscontri la necessità, una biopsia mirata sulla zona sospetta.

Che cosa significa “multiparametrica”?

L’acquisizione parametrica indica l’utilizzo di parametri multipli, quali:

  • anatomia
  • vascolarizzazione
  • densità dei nuclei di acqua nel tessuto normale e patologico.

Grazie a software innovativi è possibile elaborare questi parametri e raggiungere un dettaglio diagnostico estremamente elevato: le lesioni identificate in questo modo verranno poi classificate con un punteggio standardizzato (PI-RADS).
Grazie alla precisione di questo esame si possono evitare al paziente procedure invasive non necessarie.

Quando è indicato fare una RMN della prostata?

È un esame diagnostico indicato:

  • in caso di PSA sierico elevato o di una esplorazione rettale che diano adito al sospetto di una neoplasia della prostata
  • controllo di tumore prostatico
  • in pazienti con follow-up dei trattamenti per la malattia
  • in presenza di patologie ghiandolari benigne (infiammazione, iperplasia prostatica, infezione) per ottenere una diagnosi differenziale

Come si esegue?

Il paziente viene fatto distendere su un lettino all’interno della Risonanza Magnetica ad alto campo e la macchina, tramite una serie di scansioni, fornirà le immagini necessarie al radiologo per valutare lo stato della prostata. Il paziente deve mantenersi il più fermo possibile per tutta la durata dell’esame.

Qual’è la preparazione alla Risonanza Magnetica multiparametrica alla prostata?

Nelle 24 ore antecedente all’esame è bene seguire una dieta leggera priva di frutta e verdura. Il giorno dell’esame bisogna presentarsi a digiuno da almeno 6 ore. Non è necessario sospendere eventuali terapie farmacologiche (i pazienti diabetici devono contattare lo specialista che li segue per eventuali variazioni della terapia in atto).

Quanto dura? In caso di risonanza alla prostata con contrasto?

La Risonanza Magnetica multiparametrica della prostata è una metodica radiologica non invasiva della durata di circa 30 minuti. L’utilizzo di mezzo di contrasto (mdc) per via endovenosa può comportare una durata leggermente superiore.

Poliambulatori San Gaetano è presente a Thiene e Schio (Vicenza).

La segreteria è a disposizione per ulteriori info, costi e prenotazioni contattando il numero 0445372205 oppure compilando il form di contatto a lato della pagina.

Ricordiamo che è sempre attiva l’app ufficiale di Poliambulatori San Gaetano per la prenotazione rapida.