La Tomografia Ottica a radiazione coerente (OCT) è una metodica diagnostica non invasiva che, attraverso l’esecuzione di scansioni della cornea e della retina, fornisce informazioni significative sulle alterazioni strutturali dei tessuti e consente di formulare una corretta diagnosi di numerose malattie retiniche e sul glaucoma. Le molteplici esperienze accumulate negli anni hanno reso questa tecnica sempre più utile ed affidabile anche nella diagnosi preparatoria e nel follow-up postoperatorio di patologie oculari di varia natura.

A cosa serve l’OCT (Tomografia a coerenza ottica)?

L’analisi computerizzata della luce riflessa dai tessuti in esame consente lo studio in sezione sia della retina che della cornea e la diagnosi di eventuali patologie. Le scansioni corneali e retiniche realizzate mediante la Tomografia Ottica a radiazione coerente (OCT) sono molto precise e consentono di analizzare nel dettaglio gli strati dei tessuti e diagnosticare eventuali patologie oculari come ad esempio la maculopatia, la degenerazione maculare senile, l’ipermetropia, la cataratta e il glaucoma. Quest’ultima patologia, in particolare, grazie all’OCT e quindi alla misurazione dello spessore delle fibre nervose che circondano il nervo ottico, può essere diagnosticata anche nelle fasi iniziali così da permettere una tempestiva terapia e rallentarne la progressione. La visita ortottica risulta indispensabile per una corretta diagnosi della maggior parte delle patologie oculari che necessitano di un intervento chirurgico: consente di analizzare in profondità la regione centrale della retina denominata macula e diagnosticarne eventuali patologie come ad esempio l’edema maculare. Inoltre, essendo un esame digitalizzato, permette di confrontare le immagini dei diversi esami eseguiti nel tempo dal paziente, fornendo mappe differenziali anche a distanza di anni.

Come si esegue l’OCT (Tomografia a coerenza ottica)?

Come detto in precedenza, la Tomografia Ottica (OCT) a radiazione coerente è un esame diagnostico non invasivo e di veloce durata: l’esecuzione infatti dura circa 10-15 minuti. Il paziente viene posizionato di fronte all’obiettivo e viene invitato dal medico a guardare all’interno. A questo punto vengono eseguite le scansioni. La particolare tecnica mediante raggio luminoso, evita il contatto con il bulbo e l’esame può essere effettuato senza l’iniezione di sostanze di contrasto.

L’ambulatorio di Oculistica.

È possibile effettuare l’esame OCT (Tomografia Ottica Computerizzata) a Thiene, Vicenza presso il nostro centro.
Gli specialisti sono:
-Dott. Facin Leonardo
-Dott. Sartorello Alberto
-Dott.ssa Francesca Guidolin
-Dott. Davi Giuseppe
-Dott. Carlotto Alberto