Sempre più donne richiedono interventi di chirurgia estetica volti a migliorare l’estetica della zona genitale. Tra questi, l’intervento più richiesto, è senza dubbio la Labioplastica, ovvero l’intervento di chirurgia estetica con cui si può correggere la forma e il volume delle piccole labbra. Di cosa si tratta? A chi è rivolto?

Cos’è la Labioplastica?

La labioplastica è un’operazione chirurgica appartenente al gruppo dei cosiddetti interventi di chirurgia estetica intima.
Lo scopo di quest’operazione è quello di modificare le dimensioni delle piccole labbra dell’apparato genitale femminile, ossia delle pieghe cutanee che si trovano internamente alle grandi labbra. 

Quali sono le tipologie di intervento?

Esistono due tipologie di intervento:

  • La labioplastica di riduzione, nella quale le dimensioni delle piccole labbra vengono ridotte;
  • La labioplastica di aumento, nella quale le dimensioni delle piccole labbra, ritenute troppo sottili, vengono aumentate.

A chi è rivolto l’intervento di Labioplastica?

L’intervento è necessario nel caso di ipertrofia, la quale viene determinata da cause di diversa origine e natura (come, ad esempio, cause legate all’invecchiamento, cause congenite, come conseguenza del parto, ecc.). Questa crea problemi e disagi dal punto di vista fisico, rendendo difficoltose alcune attività (come, ad esempio, rapporti sessuali e sport) in seguito alle quali si può andare incontro a irritazioni da sfregamento, dolore, tagli, o peggio, lacerazioni.
Molte donne ricorrono alla labioplastica quando le piccole labbra si rilassano, per fini prettamente estetici, per un disagio psicologico e anche allo scopo di ringiovanire i propri genitali.

La possibilità di sottoporsi a un simile intervento però dev’essere attentamente analizzata insieme al medico chirurgo.

Come viene eseguito l’intervento?

L’operazione viene svolta in anestesia locale (con o senza sedazione, a seconda della volontà della paziente) e in regime ambulatoriale.
La rimozione del tessuto in eccesso viene effettuata mediante l’uso del classico bisturi, la durata dell’intervento è relativamente breve e può variare dai 30 ai 60 minuti circa.
Al termine dell’operazione, il medico provvederà a suturare le aree trattate, sulle quali apporrà anche apposite medicazioni.

Qual è il decorso post operatorio?

Dopo l’intervento, la paziente è già in grado di camminare e sedersi, ma dovrà osservare un periodo di riposo di circa una settimana. Ad ogni modo, in questa fase, il medico può consigliare alla paziente di applicare localmente degli antisettici locali e di assumere antibiotici. In caso di dolore, il medico può prescrivere la somministrazione di farmaci antidolorifici.
Nel periodo post-operatorio, inoltre, si sconsiglia di indossare indumenti eccessivamente aderenti e si consiglia, invece, di effettuare lavande ginecologiche per assicurare un’ottimale igiene intima.
Solitamente, i punti di sutura si riassorbono dell’arco di 10-15 giorni e le attività sportive possono riprendere dopo circa 3-4 settimane. I rapporti sessuali, invece, non devono essere ripresi prima di trenta giorni dall’esecuzione dell’intervento.

Presso i Poliambulatori San Gaetano di Thiene, Vicenza si eseguono interventi chirurgici prenotabili senza tempi di attesa. Affidati al nostro team composto da più di 120 Professionisti, tra i quali Primari di Ospedali d’eccellenza, Docenti Universitari e Ricercatori, che saranno a vostra completa disposizione per offrirvi un approccio ottimale in base alle vostre esigenze.

Eseguiamo interventi di ginecologia, otorinolaringoiatria, chirurgia e chirurgia plastica, ortopedia, oculistica ed eventuali biopsie e la nostra sala operatoria vanta l’utilizzo di apparecchiature di ultima generazione, con quattro infermieri specializzati sempre presenti in struttura.

Gli interventi proposti vengono eseguiti privatamente a prezzo agevolato.
Chiama il numero 0445372205 o whatsapp al numero 3274310025 per richieste ed eventuali infomazioni.