Il dolore plantare calcaneare

Il dolore plantare calcaneare (detto anche fascite o fasciosi plantare, o sindrome dello sperone calcaneare, tallonite o tallodinia) è una causa di disabilità abbastanza comune. La causa più comune determinante il dolore calcaneare è lo stress meccanico che si determina a livello dell’inserzione della fascia plantare a livello del tallone.

Le cause della Tallonite

L’eccessivo carico a livello del tallone in seguito ad aumento delle attività in piedi, l’obesità, calzature troppo rigide, potrebbero favorirne l’insorgenza o il mantenimento dei sintomi.
I sintomi più comuni sono il dolore localizzato nella porzione inferiore-interna del tallone o lungo la fascia plantare quando si dà peso sul tallone, in particolare al mattino e camminando scalzi.
Talvolta alle radiografie può essere identificata la presenza di uno sperone osseo calcaneare, la cui presenza non necessariamente correla con i sintomi del paziente, ma sta ad indicare che tale reperto osseo è presente da almeno 6 mesi.

Come curare il dolore al tallone?

Il trattamento nella fase iniziale prevede utilizzo di talloniere in gel, evitare di camminare con scarpe basse o di camminare a piedi scalzi, antiinfiammatori per via orale, applicazioni di ghiaccio nella zona dolente, esercizi di stretching e massaggio della fascia plantare e del polpaccio, rinforzo della fascia plantare e del polpaccio secondo Rathleff, terapie fisiche (ultrasuoni, tecarterapia) in loco, perdita di peso nei pazienti sovrappeso.

Il percorso terapeutico indicato evidenzia risposte cliniche positive nell’85% dei pazienti all’interno di 2-3 mesi di terapia. In tali pazienti, la terapia va proseguita fino a risoluzione dei sintomi.

La soluzione chirurgica va considerata in quei pazienti resistenti al trattamento conservativo.

Al San Gaetano Fisic Lab, dopo un’attenta valutazione, sapremo indicarti la fisioterapia più indicata ad affrontare il tuo problema e le strategie da adottare per tornare a svolgere al più presto le tue normali attività.

Salva