Corona Virus (COVID-19) come proteggersi?

 

Il Coronavirus (COVID-19) è arrivato in Italia, sono stati identificati i primi pazienti infetti in Veneto e Lombardia. Questa evoluzione era comunque attesa trattandosi di un virus molto contagioso. Per evitare di diffondere il panico e creare inutili allarmismi è necessario innanzitutto informare tutti sul problema: dobbiamo spiegare di che tipo di infezione si tratta e come prevenire il contagio.

Ognuno di noi può, con i propri comportamenti responsabili, far da barriera alla diffusione del virus.

 

Cos’è l’infezione da Corona virus?

L’infezione da Coronavirus ha un periodo di incubazione di 14 giorni. Può decorrere asintomatica, può causare una infezione respiratoria acuta con febbre e tosse, o in un numero limitato di casi portare a una polmonite con insufficienza respiratoria. Secondo un recente studio pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica New England Journal of Medicine, il tasso di letalità di questo virus non può ancora essere definito con certezza, ma sembra comunque essere basso.

Il problema principale è che i pazienti con infezioni asintomatiche e lievi (che rappresentano una quantità importante dei casi) non si recano dal medico e, soprattutto nelle prime fasi di una epidemia virale, le stime sulla letalità sono spesso più alte del valore reale. Dobbiamo anche ricordare che le virosi respiratorie in generale possono causare sintomi importanti. Ad esempio, se consideriamo la “banale” influenza in Italia ha causato 809 casi gravi con 198 decessi solo nella stagione 2018/2019 (dati ufficiali Sistema nazionale di sorveglianza InfluNet). L’invito è quello di prestare attenzione ai nostri sintomi respiratori, ma senza allarmarsi.

 

Come prevenire l’infezione?

Il Coronavirus è un virus respiratorio che viene trasmesso tramite contatto con fluidi corporei infetti (muco o saliva). Per prevenire l’infezione secondo le indicazioni della Task Force regionale del Veneto è necessario:

  1. Usare fazzoletti usa e getta
  2. Lavarsi spesso le mani
  3. Se febbre e tosse indossare subito una mascherina

Viene inoltre consigliata la vaccinazione anti-influenzale. Questa non è attiva verso il Coronavirus, ma è indispensabile per evitare il sovrapporsi delle infezioni virali.

 

Quando sospettare l’infezione?

Ovviamente nel periodo invernale febbre e tosse sono molto comuni, quindi allo stato attuale risulta poco probabile che si tratti di Coronavirus. Il sospetto dovrebbe insorgere se nei 14 gg precedenti ai sintomi si è viaggiato in Cina o si è stati a contatto con persone con infezione probabile. Solo in questi casi nasce il sospetto e deve essere per prima cosa contattato il proprio medico curante.

 

Cosa fare in caso di infezione?

La persona con infezione da Coronavirus deve essere trattata per i sintomi respiratori e tenuta in ambiente protetto fino al miglioramento dei sintomi. Inoltre tutti quelli che hanno avuto un contatto con le persone infettate devono stare in quarantena per quattordici giorni.

 

Corona Virus (COVID-19) come proteggersi?

Autore: Dott. Andrea Lovato
Specialista Otorinolaringoiatra
Professore a Contratto
Ricercatore in Audiologia e Foniatria
Università di Padova

 

Bibliografia:

  1. Lipsitch M, Swerdlow DL, Finelli L. Defining the Epidemiology of Covid-19 – Studies Needed. N Engl J Med. 2020 Feb 19.
  2. Lipsitch M, Donnelly CA, Fraser C, et al. Potential Biases in Estimating Absolute and Relative Case-Fatality Risks during Outbreaks. PLoS Negl Trop Dis 2015;9(7):e0003846-e0003846.
  3. Lipsitch M, Hayden FG, Cowling BJ, Leung GM. How to maintain surveillance for novel influenza A H1N1 when there are too many cases to count. Lancet 2009;374:1209-1211.
  4. https://www.infodata.ilsole24ore.com/2019/08/22/andata-la-stagione-influenzale-tutti-numeri-italia/?refresh_ce=1

 

 

 

<a href=”https://it.freepik.com/foto-vettori-gratuito/uomo”>Uomo foto creata da freepik – it.freepik.com</a>