L’esame radiografico della colonna lombosacrale è un esame condotto mediante l’utilizzo di raggi X. Le discipline mediche che si avvalgono di questo tipo di accertamento sono diverse, e per la maggior parte si concentrano sulla valutazione, sin dalla giovane età, di comportamenti e posture errati che col passare degli anni possano nuocere allo sviluppo morfologico del corpo ed in particolare al funzionamento della schiena.

A cosa serve la radiografia della colonna lombosacrale?

Questo esame radiografico consente di ottenere immagini del tratto lombare e sacrale della colonna vertebrale e di identificare alterazioni, processi degenerativi o post-traumatici. Molto spesso viene richiesta dal pediatra, dall’ortopedico e dal fisiatra per monitorare la crescita strutturale dei giovani, in particolare in età adolescenziale o persone della terza età, sempre per valutare la presenza di dismetrie o errori posturali. L’esame Rx colonna lombare può essere necessario, ad esempio, per accertare:

  • Lordosi
  • Scoliosi
  • Atteggiamenti scoliotici

ma anche nei casi di:

  • Frattura, sia nei casi di frattura da traumi che di fratture causate da una debolezza dell’osso dovuta a lesioni già esistenti
  • Per valutare la guarigione dell’osso dopo una frattura oppure in seguito a interventi chirurgici che hanno interessato l’osso
  • Atrosi o discopatie o spondilolistesi 

Come si esegue l’esame?

La radiografia della colonna lombare avviene attraverso due proiezioni radiografiche, una antero-posteriore, l’altra laterale. L’esame dura circa dieci minuti e può essere condotto con il paziente in piedi su di uno specifico supporto con l’area della colonna lombare in corrispondenza dell’apparecchiatura radiografica, oppure con il paziente sdraiato supino, a seconda della l’indagine clinica che deve essere svolta. Al paziente viene inoltre richiesta una minima collaborazione per assumere le posizioni richieste dal tecnico a seconda delle necessità diagnostiche, dei sintomi e della patologia esaminata.

Il risultato è un’immagine radiografica che evidenzia in modo differente ossa e scheletro rispetto ai tessuti molli (muscoli e pelle). La radiografia della colonna lombosacrale è un esame sicuro e non doloroso.

È prevista una preparazione all’esame?

Non ci sono particolari indicazioni di preparazione. L’unica accortezza richiesta prima dell’esame è rimuovere eventuali oggetti metallici dal corpo che potrebbero interferire con l’ottenimento di una buona immagine.

Chi può effettuare l’esame?

Come per tutti gli esami radiologici, nel caso in cui la paziente di sesso femminile sia in accertato o presunto stato di gravidanza, sarà suo compito comunicarlo tempestivamente al tecnico di radiologia prima dell’inizio dell’indagine, in modo tale che il medico radiologo possa giustificare o meno l’esecuzione dell’indagine stessa. Il paziente è invitato a portare con sé eventuali documentazioni precedenti; in tal modo sia il tecnico di radiologia che il medico radiologo possono avere una diagnostica di base per effettuare un’eventuale valutazione comparativa.

Presso il nostro centro di Thiene (Vicenza, Veneto) è a disposizione il servizio di RADIOLOGIA, a prezzo inferiore del ticket ospedaliero e senza tempi d’attesa.