In che cosa consiste la Podologia?

La podologia è la specializzazione sanitaria che valuta, cura e previene le patologie del piede. Analizza le problematiche legate alla struttura e alla conformazione del piede. Inoltre, si occupa delle trattamenti chirurgici delle caviglie e delle parti inferiori della gamba. Il termine deriva dal greco “pous” che significa piede e “logos” che significa ragione, discorso.

In che cosa è specializzato il Podologo?

Il podologo valuta clinicamente la struttura, la funzione e le patologie del piede tramite esami strumentali tra cui, l’esame podoscopico e l’esame baropodometrico.

-Tratta le ipercheratosi (callosità), le ulcere del piede, le verruche, le unghie distrofiche (ispessite, deformi) e le unghie incarnite.
Realizza dispositivi per la correzione della forma della lamina ungueale (ortonissie).
-Realizza ortesi digitali in silicone medicale per migliorare l’allineamento delle dita, proteggere le sporgenze ossee ed alleviare situazioni di dolore e di conflitto con la calzatura, come ad esempio nelle dita a martello/griffe e nell’alluce valgo.
-Realizza ortesi plantari per alleviare sintomatologie dolorose e anomalie di postura o deambulazione.
-Svolge un ruolo di educazione sanitaria, prevenzione e informazione verso i soggetti portatori di malattie a rischio, quali ad esempio le patologie dismetaboliche come il diabete o quelle reumatiche.
-Agisce di concerto con il medico individuando e segnalando le sospette condizioni patologiche che richiedono un approfondimento diagnostico od un intervento terapeutico medico.

A chi si rivolge la Podologia?

La Podologia si rivolge a tutti i pazienti che necessitano di prevenire e curare gli stati dolorosi dei piedi, effettuare riabilitazione e medicazioni generali delle ulcerazioni e delle verruche plantari e digitali. Per chi necessita di asportare tessuti cheratolitici ipertrofici, calli e duroni.

Presso Poliambulatorio San Gaetano di Thiene (Vicenza, Veneto) è a disposizione l’ambulatorio di PODOLOGIA.

La Podologia interviene attraverso:
– terapia riabilitativa della lamina ungueale, correggendo i problemi di crescita e posizionamento (utilizzando l’Ortonixia applicata in diversi dispositivi in base alla problematica riscontrata)
– terapia riabilitativa delle dita, attraverso la realizzazione di dispositivi in elastomero modellati singolarmente sul paziente, per restituire il giusto assetto fisiologico alla meccanica delle falangi
– terapia riabilitativa plantare, per compensare le alterazioni nella distribuzione dei carichi corporei sulla superficie d’appoggio del piede, attraverso la creazione di protesi plantari personalizzate.