Capillaroscopia: un esame diagnostico utilizzato in reumatologia per le patologie autoimmuni e reumatiche

 

La capillaroscopia è una tecnica strumentale mininvasiva e di semplice esecuzione che permette di eseguire uno screening diagnostico per valutare la microcircolazione arteriosa e venosa periferica.

 

Chi esegue la capillaroscopia?

Trattandosi solitamente di patologie sistemiche di natura autoimmune e reumatologica, lo specialista che si occupa di svolgere questo esame è il Reumatologo.
Patologie come la sindrome di Raynaud o l’artrite rientrano, difatti, nel suo ambito di indagine.

 

A cosa serve e come funziona il capillaroscopio?

Il capillaroscopio è un microscopio ottico che permette di vedere nel dettaglio tutti i micro capillari e vasi in analisi. Lo strumento possiede una fonte luminosa e una volta appoggiato sul dito invia su uno schermo l’immagine in alta definizione.

È un esame estremamente utile per indagare precocemente la presenza di microangiopatie e problematiche circolatorie periferiche ed immuno-reumatologiche che possono essere causate da:

  • Sclerodermia, una malattia sistemica cronica di origine autoimmune, della cute e degli organi interni, con alterazione dei vasi di piccolo calibro.
  • Lupus
  • Connetivite
  • Polimiosite
  • Diabete mellito
  • Ipertensione

Permette inoltre di distinguere tra la forma primitiva e secondaria della sindrome di Raynaud, un fenomeno che colpisce parte di una o di entrambe le mani con un vasospasmo, come risposta ad uno stress emotivo o al freddo. Questo disturbo provoca una sensazione dolorosa ed alcune variazioni reversibili del colorito cutaneo di una o più dita.

 

In che cosa consiste la Visita e Capillaroscopia con videoregistrazione?

Questo esame viene eseguito in ambito ambulatoriale con una scrupolosa analisi del bordo delle unghie delle mani, con l’ausilio di un microscopio ottico, chiamato capillaroscopio.
Solitamente si valutano i quarto ed il quinto dito perché la loro cute presenta una maggiore trasparenza. Lo scopo è quello di osservare la morfologia, la quantità, le dimensioni e la distribuzione dei capillari.
È una pratica assolutamente indolore, il paziente deve solo tenere la mano ferma e presentarsi senza smalto.

L’esame disponibile presso Poliambulatori San Gaetano si svolge attraverso un strumento più evoluto: il videocapillaroscopio digitale computerizzato a fibre ottiche. Consente di osservare la pelle in epiluminescenza ed archiviare le immagini acquisite. È costituito da una telecamera digitale miniaturizzata che riprende la zona in esame ed ingrandisce le strutture più profonde della cute non visibili ad occhio nudo.  Le riprese vengono proiettate su uno schermo.

 

Quanto dura l’esame di capillaroscopia?

È una procedura molto accurata ma relativamente rapida. Solitamente in 20/30 minuti si riesce a completare l’intera procedura.

 

Perché è utile eseguire una capillaroscopia?

Lo studio della microcircolazione e della morfologia dei capillari sono di fondamentale importanza nella pratica della reumatologia, per diagnosticare un danno vascolare e per valutare la sintomatologia di patologie come il fenomeno di Raynaud ed altre malattie sistemiche e reumatologiche.
Essendo una pratica assolutamente non invasiva è possibile ripeterla periodicamente per tenere sotto controllo l’evoluzione della problematica, è quindi estremamente utile come screening.

 

Ci sono preparazioni da seguire?

L’unica preparazione da seguire per sottoporsi all’esame è di rimuovere lo smalto (o gel) dalle unghie delle mani e di avere l’accortezza di non fare manicure togliendo cuticole nei giorni precedenti all’esame.

 

Qual è il prezzo della capillaroscopia?

Presso Poliambulatori San Gaetano è possibile eseguire la Visita di Reumatologia con capillaroscopia.
Per avere ulteriori informazioni o conoscere il costo è possibile contattare il numero 0445372205 o inviare una richiesta al form a lato.

 

Ricordiamo che è sempre attiva la prenotazione tramite l’app ufficiale di Poliambulatori San Gaetano.