L’ortopantomografia (OPT), detta anche panoramica dentale, è un esame radiologico che permette lo studio delle arcate dentarie superiori ed inferiori e delle ossa mascellari e mandibolari.

Perché eseguire una panoramica dentale ad alta definizione?

Generalmente l’ortopantomografia (OPT) o panoramica dentale viene eseguita nei seguenti casi:

  • Il dentista può decidere di eseguire una OPT per avere una visione generale della bocca del paziente per individuare la presenza di eventuali problematiche che, qualora fossero presenti, possono essere approfondite successivamente medianti altri esami diagnostici come TAC o endurali;
  • Viene molto spesso prescritta per la valutazione dei denti del giudizio (soprattutto inferiori), ad esempio se sono inclusi e che relazione hanno con il nervo alveolare inferiore;
  • Per verificare la presenza di granulomi;
  • Per conoscere lo sviluppo osseo, la presenza o assenza di denti per valutazione ortodontica;
  • Per conoscere se la quantità di osso è sufficiente o meno per fare impianti.

Come si esegue la panoramica dentale?

Gli esami dentali vengono generalmente eseguiti in piedi, sono veloci e indolori.

Al paziente verrà chiesto di mordere una placchetta plasticata la quale permette di garantire un posizionamento corretto nonchè stabile per l’esecuzione dell’esame. Una volta raggiunta la posizione corretta grazie alle poche e semplici indicazioni fornite dal TSRM (Tecnico Sanitario di Radiologia Medica) l’apparecchiatura effettuerà una rapida rotazione attorno al capo del paziente.

Quanto dura l’esame?

Sia nel caso di esami 2D (ad es. Panoramiche) che 3D (TAC) la procedura non dura più di qualche minuto e al paziente verrà chiesto di mantenere l’immobilità per pochi secondi (al massimo 20).