L’eiaculazione precoce è una patologia dovuta a molti fattori di rischio come l’età, la Sindrome Metabolica, il Diabete Mellito e altre endocrinopatie come l’ipogonadismo e l’iperprolattinemia, il fumo di sigaretta,patologie cardiovascolari,neuropatie centrali (Es. Parkinson, esiti di ictus ischemici o emorragici) e patologie prostatiche.

La disfunzione erettile in soggetti privi di questi sintomi è da considerarsi come una spia di eventuali altri problematiche cardiovascolari, di un’alterata funzionalità endoteliale o di alterazioni endocrinologi-che.

Sull’argomento della prevenzione dell’eiaculazione precoce abbiamo già parlato in un precedente articolo, ma esistono alcune tecniche in grado di farci eseguire un auto-diagnosi?

Prevenzione eiaculazione precose: l’ autopalpazione dei testicoli

L’autopalpazione deve essere eseguita ogni 3-4 mesi nel corso di un bagno o di una doccia calda che, favorendo il rilassamento scrotale, permettono di apprezzare meglio le strutture in esso contenute.

Per eseguire l’autopalpazione si afferra il testicolo con 3 dita: pollice, indice, medio e lo si esplora, facendo scorrere le dita su tutta la sua superficie valutando la presenza di irregolarità ed aumenti di consistenza, il confronto tra i 2 lati ci dice se ci sono reperti diversi da un lato rispetto all’altro.

Poi si passa ad esplorare l’area subito sopra il testicolo dove si trova l’epididimo una piccola struttura adesa al testicolo e che lo avvolge per metà dal polo superiore a quello inferiore. Infine sopra l’epididimo si esplora il funicolo spermatico.

L’autopalpazione a livello del testicolo può permettere di rilevare noduli, in genere di consistenza aumentata, fibrosa o dura, che possono essere di natura tumorale..

Al di sopra del testicolo si possono riscontrare noduli di consistenza teso-elastica spesso attribuibili a cisti dell’epididimo, patologia benigna ma che va tenuta sotto controllo per le sue possibilità di compressione dell’epididimo e di ricaduta sulla fertilità.

Infine al di sopra dell’epididimo si trova il funicolo spermatico, un cordoncino attraverso il quale passano i vasi sanguigni del testicolo, arterie, vene, nervi, vasi linfatici ed il dotto deferente che porta gli spermatozoi verso l’esterno. Un ispessimento in questa zona è spesso da attribuire alla presenza di varicocele, patologia molto frequente che colpisce il 15-20% dei giovani maschi e che sembra aumentare di frequenza all’aumentare dell’età.

In caso di dubbio è sempre consigliato consultare un medico specialista; la prevenzione dell’eiaculazione precoce può evitare l’evoluzione di eventuali patologie concomi­tanti e migliorare la qualità di vita, tutelando la propria salute riproduttiva e sessuale.

Salva

Salva

Salva

Salva