Molto spesso è proprio durante il periodo estivo che si avvertono maggiormente i dolori ai piedi (gonfiori) ed è questo il periodo dell’anno in cui generalmente ci prendiamo maggiormente cura dei nostri piedi.

La voglia di indossare scarpe aperte, o con alti tacchi per le donne, fa nascere in noi qualche punto di domanda sul loro effettivo stato di salute.

Di questo si occupa la Podologia: una disciplina inserita tra le specialità riabilitative dal Ministero della Sanità, che studia il piede e il cammino. Particolarmente adatta alle persone anziane, i suoi studi ed i benefici delle terapie, possono essere applicate anche ad adulti, bambini e in particolar modo agli sportivi che volessero aumentare le proprie prestazioni.
Uno Studio podologico svolge un ruolo diagnostico e curativo, ma forse la principale funzione è data dall’informazione e dall’educazione sanitaria verso i soggetti più a rischio di patologie del piede come i diabetici o chi soffre di patologie reumatiche.

Di cosa si occupano i Podologi?

Il Podologo, figura poco conosciuta ma meritevole di maggiore interesse, è uno specialista laureato, che si occupa principalmente di patologie del piede come:

  •  prevenzione degli stati dolorosi del piede
  • medicazione e rimozione di verruche
  • medicazione delle ulcere del piede
  • valutazione dell’anatomia statica e dinamica del piede
  • cura delle callosità (ipercheratosi)
  • deformazioni, malformazioni e dismorfismi del piede e delle dita
  • ipertrofismi ungueali
  • asportazioni cutanee

Tecniche diagnostiche utilizzate durante una visita podologica

La diagnosi è spesso il preambolo a delle cure riabilitative attive e passive della camminata tramite ausili ortesici in silicone, plantari e tecniche posturali.

Una Visita Podologica generalmente si compone di un esame clinico e biodinamico sul piede, oltre che di tecniche strumentali come la podoscopia e la baropodometria.
Questi esami valutano l’effettivo appoggio della pianta del piede al suolo, la percentuale di carico anteriore e posteriore, lo spostamento del peso del corpo e i tempi di carico durante la deambulazione.

Un consulto ortopedico può essere richiesto tra i casi più gravi, ma per le patologie più comuni sono indicati direttamente dal podologo terapie riabilitative della lamina ungueale, terapie riabilitative delle dita o terapie riabilitative plantari.
Ad un Centro Podologico si possono rivolgere pazienti di tutte le età, fin dai 3/4 anni d’età, la prevenzione degli stati dolorosi del piede è un fattore da tenere ben presente, oltre per chi soffre di stati patologici già citati, anche dagli sportivi.

Dallo stile di camminata e dallo stato di salute di un piede dipende molto spesso il benessere psico-fisico di una persona, ecco perchè è così importante effettuare un check up del piede e del cammino in via preventiva, e non solo quando la patologia è già evidente.

Presso il Poliambulatorio San Gaetano opera il dott. Conti, Specialista Podologo a Vicenza

Per maggiori informazioni, o per prenotare il consulto di un Podologo a Vicenza

Compila il form o Chiama lo 0445 372205

Salva

Salva