Dolore causato dall’ernia discale, quando è necessario ricorrere alla chirurgia?

 

L’ernia cervicale è una malattia benigna causata dalla degenerazione discale, che provoca comparsa di dolore anche molto intenso ed invalidante. Il dolore cervicale è piuttosto diffuso nella popolazione, sia in modo sporadico che cronico.

Rivolgiamo alcune domande al Dott. Cervellini Patrizio Medico Chirurgo Specialista in Neurochirurgia, che si occupa principalmente di Chirurgia Vertebrale.

ernia-visita

 

Cos’è l’ernia cervicale?

L’ernia cervicale consiste nella fuoriuscita del nucleo polposo di un disco intervertebrale, nel tratto iniziale della colonna vertebrale. È una malattia benigna e può derivare da:

  • un incidente
  • un sovraccarico da sforzo
  • una postura errata
  • un processo degenerativo che porta il nucleo polposo del disco a disidratarsi.

Quando il disco perde la sua funzionalità, si verifica la compressione delle radici nervose dirette ad un arto superiore e, talvolta, anche al midollo spinale. La stimolazione delle terminazioni nervose origina il cosiddetto dolore discogenico.

ernia-cervicale

 

Quali sono i sintomi e i disturbi associati?

Il principale sintomo è il dolore molto intenso che s’irradia lungo tutto l’arto superiore, dell’avambraccio alla mano, a seconda della radice nervosa spinale interessata e compressa dall’ernia. Può essere associato anche a dolore o rigidità cervicale (torcicollo).

Oltre al dolore possono presentarsi anche deficit motori o paresi dei muscoli regolati dalle fibre della radice nervosa compressa. In questo caso, il paziente avverte un braccio più “fiacco e sottile” dell’altro.

ernia-colonna

 

Quando è indicato l’intervento per l’asportazione dell’ernia discale?

L’intervento per ernia cervicale è indicato solamente nei casi in cui le tecniche conservative siano insufficienti. L’intervento consiste nell’azzerare la compressione delle radici o del midollo spinale e nel prevenire la progressione dei sintomi.

ernia-discale

 

In che cosa consiste il trattamento chirurgico?

L’intervento viene eseguito con tecnica mini-invasiva. Si procede con approccio anteriore, cioè si accede dalla superficie anteriore del collo fino a raggiungere il disco.

Il disco compromesso viene rimosso assieme all’ernia e sostituito da una piccola protesi che può essere mobile o rigida. Non si hanno recidive dopo l’intervento.

 

 

Per prenotare una Visita di Neurochirurgia della Colonna Vertebrale con il Dott. Cervellini Patrizio, contattare il numero 0445372205 o compilare il form di contatto per ulteriori informazioni.

Ricordiamo che è sempre attiva la prenotazione tramite l’app ufficiale di Poliambulatori San Gaetano.

Link download Android: https://bit.ly/androidpolisgdownload
Link download iOS: https://bit.ly/polisgdownload