L’ OPT o panoramica dentale è un’indagine radiografica rapida, non invasiva e non dolorosa che permette lo studio delle arcate dentarie e delle ossa mandibolari e mascellari, oltre che dei seni paranasali.
Tale esame permette di ottenere una rappresentazione per l’appunto “panoramica”, ovvero completa, di queste strutture ossee le quali possono essere visualizzate in una singola immagine radiografica.

Che cos’è una panoramica dentale?

La panoramica dentale è uno strumento diagnostico di fondamentale importanza nel caso di:

  • Valutazione odontoiatrica prima e dopo interventi di tipo implantologico
  • Studio dei denti del giudizio (ottavi) per valutarne e pianificarne l’estrazione
  • Studio delle arcate dentarie nei soggetti in età di sviluppo
  • Studio di granulomi e cisti ossee
  • Studio funzionale delle articolazioni temporo-mandibolari (ATM)
  • Studio dei seni paranasali

Come si svolge la panoramica dentale?

Le arcate dentarie hanno un decorso curvo (a forma di “U”) e per permettere la loro visualizzazione in un’unica immagine piana è necessario che il sistema di erogazione dei raggi X ruoti in maniera sincrona al rilevatore di immagine. Questa sistema ruoterà quindi lentamente attorno alla testa del paziente il quale dovrà solamente rimanere fermo per la durata dell’esame (circa 18-20 secondi).

Il paziente verrà posizionato in piedi davanti all’apparecchiatura e gli verrà chiesto di mordere una placchetta plastica in modo tale da ottenere una posizione stabile che al contempo permetta un’ allineamento delle arcate dentarie. Dopo pochi secondi in questa posizione(una volta terminata la rotazione del sistema tubo-rilevatore) l’esame può considerarsi concluso.

Come ci si prepara ad una panoramica dentale?

Per l’esame delle arcate dentarie non è richiesta alcuna particolare preparazione, tuttavia prima dell’esecuzione della radiografia è necessario togliere tutti quegli oggetti che possono andare ad alterare l’immagine finale come piercing, orecchini, forcine, occhiali e collanine. Anche le protesi mobili in bocca devono essere rimosse.

Tali oggetti potrebbero infatti generare degli artefatti o dei reperti dubbi nel radiogramma finale in quanto si trovano all’interno della zona anatomica da analizzare (non devono essere rimossi a causa del campo magnetico, come spesso si crede, in quanto l’ortopantomografia non ne fa uso!).

Presso il Poliambulatorio San Gaetano di Thiene (Vicenza, Veneto) è a disposizione il servizio di radiologia in cui è possibile eseguire l’ortopantomografia (OPT) delle arcate dentarie, meglio conosciuta come panoramica dentale.