Intervento alla spalla in artroscopia: benefici, modalità e tempi di recupero

 

La patologia della spalla rientra tra i disturbi più diffusi dell’apparato locomotore nella popolazione mondiale.
Interessa entrambi i sessi senza esclusione d’età, ne soffrono i giovani sportivi, chi ha subito esiti traumatici ma andando avanti negli anni il fenomeno ha una base fondamentalmente artrosica degenerativa per cui i primi sintomi iniziano verso i 30-40 anni per proseguire a fasi alterne fino all’anzianità.

Ogni anno migliaia di persone si sottopongono alla moderna e mini-invasiva chirurgia artroscopica: permette di guardare all’interno dell’articolazione o negli spazi attorno ad essa in modo da riconoscere con massima precisione una lesiona dei tessuti esaminati e nello stesso tempo intervenire con le tecniche operative.
Approfondiamo l’argomento con il Dott. Ruffinella Davide, Medico Chirurgo Specialista in Traumatologia ed Ortopedia. Si occupa di Chirurgia artroscopica e riscostruttiva di spalla e ginocchio con oltre 2000 interventi eseguiti da primo operatore.

artroscopica-spalla

Dottore, perché eseguire l’operazione artroscopica?

Il grande vantaggio delle tecniche chirurgiche artroscopiche è rappresentato dalla minor invasività e della miglior precisione chirurgica rispetto agli approcci tradizionali “a cielo aperto”. Questo perché attraverso piccole incisioni cutanee è possibile visualizzare le struttura articolari su un monitor ad alta definizione.

La maggior parte delle patologie della spalla che necessitano di trattamento chirurgico possono essere approcciate per via artroscopica, in particolare nei pazienti giovani perlopiù sportivi sono frequenti le lussazioni che possono ripresentarsi determinando l’instabilità della spalla per lesione dei legamenti della stessa che vanno quindi riparati con un intervento detto capsuloplastica.

Con l’aumentare dell’età sono più frequenti le patologie a carico della cuffia dei rotatori, formata da un insieme di tendini che si uniscono formando un’unica struttura che si unisce alla testa dell’omero permettendone il movimento: in caso di lesione di tale struttura anatomica il paziente avverte dolore accompagnato a debolezza od impossibilità ad eseguire alcuni movimenti della spalla. Anche in questo caso, quando vi è indicazione chirurgica la tecnica ormai tradizionale si esegue attraverso un approccio artroscopico finalizzato e suturare i tendini lesionati.

 

Quali sono i vantaggi della tecnica mininvasiva?

Le tecniche chirurgiche artroscopiche rispetto quelle tradizionali, essendo meno invasive sono gravate di una minore incidenza di complicanze e di un percorso postoperatorio meno doloroso e più rapido.

Gli interventi artroscopici non necessitano di preparazioni diverse rispetto agli interventi tradizionali, la durata dell’intervento in mani esperte ha una durata inferiore all’ora e normalmente non viene eseguito in anestesia generale ma in anestesia loco regionale che permette di isolare solamente l’arto operato ed il paziente può essere dimesso in giornata.

 

Ci sono tempi di recupero?

In seguito all’intervento seguirà un periodo di immobilizzazione parziale dell’arto operato con un tutore dedicato per periodo di tempo che varia dai 20 ai 35 giorni durante i quali comunque il paziente potrà iniziare il percorso fisiokinesoterapico finalizzato al recupero delle normali funzioni articolari.
Il risultato dell’intervento dipenderà non solo dalla tecnica chirurgica ma anche da un corretto percorso post-operatorio.

Ovviamente nei pazienti sportivi soprattutto agonisti la finalità sarà quella di una ripresa completa che permetta di ritornare allo stesso livello di performance pre-infortunio.

Per quanto riguarda la chirurgica artroscopica oltre una certa età il risultato dipenderà molto dall’entità della degenerazione tissutale e dell’estensione delle lesioni ma anche per questi pazienti le indicazioni attuali permettono perlopiù di ritornare a svolgere le attività sportive o ricreative che precedentemente erano precluse.

 

 

Per prenotare la Visita Ortopedica con il Dott. Ruffinella Davide contattare il numero 0445372205 o compilare il form di contatto per ulteriori informazioni.

Ricordiamo che è sempre attiva la prenotazione tramite l’app ufficiale di Poliambulatori San Gaetano.

Link download Android: https://bit.ly/androidpolisgdownload
Link download iOS: https://bit.ly/polisgdownload