L’ossigeno ozono terapia è una metodica che prevede la somministrazione di una miscela di gas che si genera mescolando insieme ossigeno ed azoto; questo tipo di terapia viene utilizzata da ormai più di cento anni ed al momento rappresenta un rimedio rivoluzionario per il nostro corpo. La miscela che viene utilizzata conterrà una concentrazione di ozno che sarà variabile a seconda della patologia da trattare: tale concentrazione sarà alta nella cura di patologie ortopediche, mentre sarà minore quando utilizzata in ambito di problemi al sistema circolatorio o per la medicina estetica.

La miscela gassosa che si genera sarà somministrata in diversi modi a seconda della patologia da trattare:

  • Sottocutanea
  • Intramuscolare
  • Intrarticolare
  • Endovenosa (autoemo infusione)
  • Insufflazione rettale, vaginale o nasale

L’ossigeno ozono terapia viene utilizzata come terapia antinfiammatoria ed antidolorifica; la miscela ossigeno-ozono (O2-O3) porta all’eliminazione delle sostanze del nostro corpo che mediano il dolore e l’infiammazione (istamina, serotonina, prostaglandine, etc). Queste proprietà vengono sfruttate soprattutto in ambito ortopedico, laddove si procederà all’infiltrazione intrarticolare o sottocutanea.

Diverso invece sarà il metodo di somministrazione e la miscela utilizzata in medicina estetica, dove il gas sarà composto per la maggior parte di ossigeno; questa alta concentrazione di O2 permette di migliorare sensibilmente la circolazione sanguigna, nonché di attaccare gli acidi grassi (ha una forte azione ossidante) che vengono poi facilmente eliminati dall’organismo.

L’ossigeno ozono terapia è quindi una tecnica vantaggiosa rispetto a molte altre metodiche poiché risulta essere un metodo di trattamento del tutto naturale; inoltre è priva di effetti collaterali e soprattutto va ad agire a monte del problema.

L’ozono, se somministrato seguendo predetermianti protocolli, determina sempre un effetto benefico. L’ossigeno ozono terapia non ha mai evidenziato reazioni avverse oppure interazioni con altri farmaci; al contrario ha dimostrato un effetto sinergico con tutte le altre tipologie di terapia, in particolare con la terapia antibiotica.

Indicazioni all’utilizzo dell’ossigeno ozono terapia

  • Malattie dell’apparato locomotore, come artrosi o atrite, lombalgie o lombosciatalgie o ernie discali;
  • Malattie del sistema vascoalre, come arteriopatie croniche ed ostruttive, ulcere varicose o piaghe da decubito;
  • Malattie infettive, di natura virale, batteria o micotica.
  • Nel panorama della riabilitazione ed FKT per le proprietà antisettiche, per la capacità di favorire la granulazione delle ferite e per la proprietà di agire sulle manifestazioni dolorose.

Le principali vie di somministrazione di questa terapia sono principalmente:

  • Grande Auto Emo Trasfusione
  • Piccola Auto Emo Trasfusione
  • Sottocutanea
  • Intramuscolare
  • Intrarticolare
  • Insuflazione (anale, vaginale, articolare)
  • Via topica (oli, creme)
  • Idropinica (acqua ionizzata)

L’ossigeno ozono terapia permette il trattamento di diverse patologie (ipertensione arteriosa, diabete mellito, ipercolesterolemia, iperomocestinemia, iperfibrigenemia, sleep apnea syndrome, malattia di Horton, LES, artrite reumatoide, panarterite nodosa), agendo in differenti modi:

  • Azione Antinfiammatoria
  • Azione Antalgica
  • Azione Immunoregolatrice
  • Azione Decontratturante
  • Azione Antiossidante