Intervento di Otoplastica a Bassano del Grappa

Le persone con orecchie a sventola sono spesso oggetto di prese in giro per la forma delle proprie orecchie, causando un grande complesso e diventando fonte di conflitti scolastici (in tenera età) o imbarazzo sociale. Secondo i dati delle ISAPS (International Society of Aesthetic Plastic Surgery), nel 2016 in Italia sono state eseguite più di 12.000 otoplastiche e, sempre secondo la stessa fonte, questa operazione si trova all’undicesima posizione tra gli interventi di chirurgia estetica di maggior successo nel mondo. 

Le orecchie a sventola – chiamate anche orecchie prominenti o orecchie ad ansa – sono il risultato di un difetto anatomico del padiglione auricolare, dovuto a una eccessiva prominenza della conca e all’assenza o riduzione delle pieghe fisiologiche dell’orecchio (elice ed antelice).

L’otoplastica è l’intervento di chirurgia estetica che consente di riposizionare e rimodellare le orecchie per un maggiore comfort e sicurezza con se stessi e con gli altri. Non esistono limiti di età per sottoporsi a una otoplastica, ma è preferibile aspettare la fine dello sviluppo del padiglione auricolare.

Cos’è l’otoplastica?

L’otoplastica è un intervento di chirurgia estetica che consente di rimodellare e riposizionare le orecchie, ma anche di ridurre il lobo auricolare o correggere eventuali malformazioni del padiglione. L’intervento è molto personale e varia in base alle caratteristiche del paziente, quindi è necessaria un’accurata visita pre-operatoria in cui verrà effettuato un disegno preparatorio. 

Come si esegue l’intervento?

L’intervento di otoplastica è piuttosto semplice e può essere effettuato in anestesia locale, con o senza sedazione, secondo le preferenze del paziente.  Il chirurgo effettua una piccola incisione nascosta dietro l’orecchio, attraverso cui è possibile rimodellare le cartilagini auricolari ed avvicinare il padiglione alla testa. La procedura dura dai 30 minuti (se si interviene su un solo orecchio) a 1 ora (se si interviene su entrambe le orecchie).

La dimissione avviene in giornata e l’aspetto estetico delle orecchie si stabilizza in 7-10 giorni. Il paziente potrà tornare al lavoro e alla sua vita sociale dopo circa 3-4 giorni, mentre per l’attività fisica è consigliato aspettare circa 30 giorni.

Il disegno preparatorio

Prima di eseguire l’intervento di otoplastica il chirurgo effettuerà un disegno preparatorio assieme al paziente che evidenzierà le zone di incisione prescelte. Durante questa visita pre-operatoria il paziente sarà informato sulla tecnica operatoria in ogni singolo dettaglio e sul decorso post operatorio. Il risultato finale raggiungibile, varia da paziente a paziente e, di conseguenza, anche la pianificazione dell’intervento deve essere scrupolosamente personalizzata.

Anche i bambini si possono sottoporre ad un intervento di otoplastica?

L’intervento di otoplastica può essere eseguito anche sui bambini al fine di migliorare l’impatto psicologico del giovane paziente nel rapporto coi suoi coetanei. Non esistono limiti di età per sottoporsi alla otoplastica, ma è preferibile aspettare la fine dello sviluppo del padiglione auricolare che avviene generalmente intorno ai 4 anni o l’insorgere di una forte motivazione personale. L’otoplastica può essere realizzata già sui bambini a partire dai 5-6 anni, quindi è possibile eseguire l’operazione di correzione delle orecchie a sventola già in età prescolare, nel caso in cui i genitori desiderassero prevenire eventuali disagi con i compagni di scuola.

Presso il nostro centro di Bassano del Grappa si occupano di Otoplastica la Dott.ssa Voltan Anna, Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica – Chirurgo estetico e la Dott.ssa Kohlscheen Eva, Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica – Chirurgo estetico.