Nella maggior parte dei casi, l’unica motivazione che ci spinge ad applicare sulla pelle la protezione solare è la paura di scottarsi. Ma forse non tutti sanno che il sole è in grado di provocare danni alla pelle anche in assenza di eritemi e addirittura sulla cute apparentemente sana e abbronzata.

Infatti, l’eccessiva e scorretta esposizione ai raggi solari rappresenta il fattore principale di rischio per lo sviluppo di fastidiosi inestetismi della pelle, supportato anche da cattive abitudini e da una predisposizione genetica.

Ecco perché al ritorno dalle vacanze è importante controllare lo stato di salute della propria pelle e riparare i danni subìti dall’esposizione solare.

Tra gli inestetismi più comunemente indotti dal sole ci sono:

  • Macchie solari
  • Poichilodermia di civatte
  • Melasma
  • Couperose
  • Disidratazione
  • Invecchiamento cutaneo
  1. Macchie solari

Le lentigo solari sono delle macchie della pelle legate ad un’alterazione della melanogenesi, ovvero dei processi che regolano la produzione di melanina (il pigmento responsabile della colorazione della pelle).

L’eccessiva e sregolata esposizione al sole favorisce la formazione di queste macchie che si manifestano con maggiore frequenza su viso, collo e mani.

Il laser Q-Switched Alex Trivantage Candela permette di trattare ed eliminare l’inestetismo dalla pelle frammentando i singoli pigmenti, senza lasciare alcuna cicatrice sulla zona interessata.

  1. Poichilodermia di civatte

Tra le cause della Poichilodermia di Civatte ci sono l’esposizione prolungata al sole e l’utilizzo di una protezione non adeguata al proprio fototipo. Si tratta di una malattia cronica caratterizzata, nelle fasi iniziali, da fini capillari dilatati su collo e decolleté che conferiscono alla pelle il caratteristico aspetto “a macchie”.

Il Dye Laser V-Beam Candela, grazie alla sua selettività, consente di trattare i vasi sanguigni lesionati dall’inestetismo senza lasciare cicatrici o scottature sulla pelle.

  1. Melasma

Tra gli inestetismi della pelle non poteva mancare il melasma. Conosciuto anche come cloasma, altro non è che un’iperpigmentazione locale della pelle dovuta ad un’alterazione dei meccanismi di sintesi dei melanociti.

Le cause scatenanti non sono state ancora definite ma l’esposizione solare è un fattore che indubbiamente concorre al suo manifestarsi e potenzia quello già presente sulla pelle.

Il viso è la zona del corpo maggiormente interessata anche se in alcuni casi le macchie possono estendersi anche al collo fino a dietro gli orecchi. Molto rari i casi in cui siano interessate anche braccia e gambe.

Il melasma non ha alcuna conseguenza patologica ma rappresenta solo un disturbo estetico che può essere risolto grazie all’azione del laser frazionato non ablativo.

  1. Couperose

La couperose è una lesione cutanea che si manifesta sotto forma di chiazze rossastre principalmente sul volto, come conseguenza della dilatazione dei capillari sanguigni.

Il sole e una mancata protezione solare, sono i fattori che, accanto agli sbalzi di temperatura, accentuano questa patologia.

Il trattamento con Dye Laser V-Beam Candela rappresenta la metodica migliore per gli inestetismi vascolari del viso grazie alle sue caratteristiche che lo rendono delicato, selettivo ed efficace.

  1. Disidratazione

L’esposizione al sole, l’inquinamento ambientale e uno stile di vita improprio influiscono negativamente s9ull’aspetto e sulla qualità della pelle che diminuisce la sua capacità di trattenere acqua, una condizione essenziale per mantenerla liscia, elastica e luminosa.

La biorivitalizzazione è la soluzione a questo problema, in quanto stimola l’attività dei fibroblasti della cute e il turnover cellulare, dona elasticità e la giusta idratazione alla pelle e la protegge da radicali liberi, rallentando l’invecchiamento.

  1. Invecchiamento cutaneo


Chiamato anche photo-aging, l’invecchiamento cutaneo è una chiara risposta infiammatoria della pelle all’eccessiva ed errata esposizione ai raggi UV che rende la pelle anelastica, rigida e segnata da rughe profonde.

Infatti, studi scientifici hanno dimostrato che il 70% dell’invecchiamento della pelle dipende dal sole.

Conclusioni

Ecco perché consiglio a tutti i pazienti di sottoporsi dopo le vacanze ad un check-up della pelle per definire le caratteristiche della pelle, il fototipo, il livello di disidratazione e invecchiamento cutaneo e valutare eventuali danni o inestetismi provocati da una scorretta esposizione solare.

Per informazioni compila il modulo o chiama al numero 0445 372205.