La cellulite inizia a manifestarsi dopo la pubertà e, in una maniera o l’altra, interessa tutte le donne in età fertile, tanto che in un’adolescente su tre sono già visibili i segni di questo inestetismo. Quando si parla di curare la cellulite, si può agire da più prospettive, a seconda del risultato che si vuole ottenere, che può essere più o meno permanente, focalizzato sulla riduzione degli adipociti o sulla più semplice attività di drenaggio dei liquidi. Rivolgersi ad un medico è la scelta consigliata innanzitutto per stabilire di che tipo è la cellulite (compatta, flaccida, edematosa, fibrosa, mista), ma anche per stabilire come intervenire e con quali trattamenti.

La medicina estetica offre numerose soluzioni per ridurre ed eliminare la cellulite, tra queste vi è la radiofrequenza.

Cos’è la radiofrequenza?

La radiofrequenza è una tecnica non invasiva e non dolorosa utilizzata in Medicina Estetica per contrastare efficacemente i segni dell’invecchiamento della cute. Questo particolare trattamento permette di migliorare visibilmente la qualità della pelle, sia del viso che del corpo, attutendo in maniera duratura gli effetti degli inestetismi di diverso genere, dalle rughe alla cellulite.

Perché questa tecnica è efficace?

La radiofrequenza risulta essere molto efficace in quanto assicura un’immediatezza dei risultati, con i primi effetti visibili già a poche ore dal trattamento, è possibile effettuarlo in tutti i periodi dell’anno, non lascia alcune segno post-trattamento e si può ritornare immediatamente alla vita sociale.

Come funziona la Radiofrequenza?

Grazie ad un apparecchio appositamente studiato per il trattamento vengono trasmesse delle onde magnetiche alla pelle; le onde si diversificano in base a frequenza, lunghezza d’onda e potenza. Queste onde non agiscono sulla pelle ma, dopo averla superata, arrivano al tessuto muscolare più superficiale. Le onde elettromagnetiche lavorano quindi sul microcircolo, sfiammano il tessuto e riducono quindi la cellulite sull’intera area trattata.

Ci sono controindicazioni?

I risultati dei trattamenti di radiofrequenza sono immediati e duraturi, spesso assimilabili nella resa a interventi chirurgici estetici. Le controindicazioni sono minime se ci si affida a medici estetici qualificati ed esperti. La casistica riporta sporadici casi di arrossamenti ed eritemi.