E’ possibile contrastare la caduta dei capelli?

Fortunatamente la ricerca in questi anni ha compiuto passi da gigante anche nel settore delle calvizie.

Per combattere  la caduta dei capelli, l’alopecia androgenetica ( la tipologia di calvizie più comune che colpisce il 70% degli uomini e il 40% delle donne) e l’alopecia areata, che consiste nella repentina caduta di peli e/o capelli in determinate aree del corpo, si può ricorrere alla biorigenerazione tricologica mediante Prp.

Prp sta a significare Platelet-Rich Plasma. Un plasma autologico, ottenuto mendiante un semplice prelievo di sangue del paziente interessato e arricchito di piastrine, viene iniettato nel cuoio capelluto del paziente con un ago sottile, un’operazione ambulatoriale scarsamente dolorosa, che può essere eseguita in anestesia locale o tronculare per evitare qualsiasi forma di fastidio.

Perché impiegare un plasma con una alta concentrazione di piastrine?

Le piastrine sono in grado di liberare fattori di crescita , tra i quali il PDGF, il TGF β, il VEGF, l’IGF-1, l’FGF, e l’EGF che stimolano l’attività delle cellule dei bulbi piliferi che il paziente colpito da calvizie possiede ancora, ma sopite o sofferenti.

I risultati?

Si possono ottenere soprattutto se si esegue la rigenerazione tricologica nelle fasi iniziali della caduta dei capelli, quando i follicoli non sono ancora atrofizzati. Il protocollo operativo consiste nell’effettuazione di una seduta ogni 3-4 mesi per un anno e la successiva ripetizione ogni anno.

E’ possibile prenotare un consulto informativo gratuito presso il Poliambulatorio San Gaetano di Thiene: il dottor Bordignon Matteo, specialista in dermatologia e Dottore di Ricerca in Biomedicina e Scienze Immunologiche, valuterà lo stato peculiare di ogni singolo paziente per elaborare un trattamento specifico che risponda alle esigenze di ciascuno

Chiama lo 0445 372205 o scrivi a polisangaetano@tiscali.it per richiedere ulteriori informazioni ed avere un preventivo personalizzato.