Presso Poliambulatorio San Gaetano di Thiene (Vicenza, Veneto) a disposizione l’ambulatorio di NEUROPSICHIATRIA INFANTILE.

La Neuropsichiatria Infantile una disciplina medica che si occupa di individui in formazione da 0 a 16 anni, che nel corso del loro sviluppo manifestano problematiche e sintomi neurologici (cefalea, epilessia, manifestazioni parossistiche non epilettiche, ecc.), ritardo nell’acquisizione delle tappe dello sviluppo psicomotorio e del linguaggio, disturbi del linguaggio, difficoltà cognitive, difficoltà di apprendimento, disturbi dell’attenzione e iperattività disturbo della funzione motoria e disturbi a tipo di tic.
Il Neuropsichiatra può aiutare il genitore a chiarire i dubbi circa la normalità la patologia di determinati sintomi e manifestazioni, delle tappe dello sviluppo e di un determinato modo di essere, fare o pensare del proprio figlio.

La figura del Neuropsichiatra non deve spaventare il genitore: necessitare della sua consulenza non significa avviare un bambino alla carriera psichiatrica, ma molto importante che alcuni segnali possano essere rilevati precocemente per attivare con tempestività efficaci interventi di prevenzione.
Il Neuropsichiatra Infantile molto spesso si avvale della collaborazione di altre figure professionali, che lo aiutino ad approfondire le valutazioni con indagini più specifiche.

In cosa consiste questo Servizio di Neuropsichiatria Infantile di Poliambulatorio San Gaetano di Thiene – Vicenza?

• colloquio con i genitori e raccolta anamnestica
• valutazione neurologica del bambino, osservazione di gioco e valutazione del profilo di sviluppo psicomotorio
• diagnosi ed indicazioni terapeutiche farmacologiche, se necessarie, e riabilitative

Di che cosa si occupa?

• Cefalea ed emicrania: fra i 6 e i 12 anni interessano il 30-40% della popolazione, in adolescenza interessano fino al 65-70%
• Follow up neurologico e psicomotorio del neonato pretermine: eventuali diagnosi di problematiche neurologiche e monitoraggio/valutazione delle tappe dello sviluppo
• Manifestazioni parossistiche non epilettiche, improvvise o frequenti (in alcuni casi erroneamente diagnosticati come epilessie) che si possono presentare negli stati di veglia, sonno o per natura psicogena
• Convulsioni febbrili
• Sindromi epilettiche: inquadramento diagnostico, trattamento farmacologico antiepilettico, refertazione EEG
• Ritardo dello sviluppo psicomotorio e del linguaggio: le tappe dello sviluppo (cammino, linguaggio, ecc) vengono acquisite in ritardo
• Disabilità cognitive
• Disturbo della funzione motoria
• ADHD: deficit di attenzione e iperattività
• Disturbi generalizzati dello sviluppo (della relazione, del linguaggio, movimenti ripetitivi e stereotipati)
• Disturbo a tipo di tic

È possibile fissare ogni giorno un consulto con un medico neuropsichiatrico infantile.