Gli xantelasmi sono delle piccole escrescenze di colore giallastro e di forma piatta e rotondeggiante che si sviluppano sulla pelle delle palpebre o nelle aree circostanti. Si tratta di lesioni che contengono depositi ricchi di grassi e sono prevalentemente associate a soggetti che presentano alti livelli di colesterolo o trigliceridi nel sangue.

Cause e sintomi

Gli xantelasmi possono colpire persone di entrambi i sessi ma con maggior incidenza nelle donne. Si tratta inoltre di una condizione che tende a svilupparsi nella mezza età.
Appaiono come una macchia di colore giallastro o bozzo, comunemente su una o su entrambe le palpebre o in prossimità del naso. Le dimensioni possono variare da 2-30 mm. Una volta comparsi, non spariscono con il tempo ma rimangono in forma permanente, anzi si sviluppano nel tempo aumentando di dimensione.
Gli xantelasmi non generano sintomi preoccupanti sul piano medico, ma vengono percepiti dai pazienti come un importante elemento antiestetico.

Trattamenti e cure per gli xantelasmi

In sede di visita viene valutata la migliore soluzione possibile (Laser CO2 o asportazione chirurgica).

La chirurgia dermolaser rappresenta attualmente la soluzione in grado di offrire i migliori risultati, sia sul piano estetico sia per quel che riguarda la riduzione di effetti collaterali come cicatrici e gonfiore.